Giovanni Fabbri si trasferisce da Cintoia ed acquisisce un terreno in Piazza Landi (grazie alla dote della moglie) dove impianta il suo pastificio con annesso molino, forno e rivendita di generi alimentari. Agli inizi del ‘900, la ditta si trova ai numeri 1-2-3-4 della piazza. Ancora oggi, esattamente come nel 1893, il pastificio incornicia la piazza del paese.