Gli spaghettoni Ajo, Ojo e peperoncino fresco di Adriano Baldassare con la pasta di Strada in Chianti

  Gambero Rosso (vedi il sito »») Anno 16 – n° 200 – Settembre 2008 

Trascrizione dell’articolo :

Ricetta consigliata

"Ajo e Ojo"

Ingredienti per 4 persone:

400 g di Spaghettoni toscani Pastificio Fabbri
150 ml di Olio extravergine di oliva laziale
1 mazzetto di prezzemolo 
1 testa d'aglio rosso (circa 14 spicchi)
1 peperoncino fresco
Olio extravergine d'oliva per friggere
Sale grigio di Guérande q.b.

Procedimento:  TOGLIERE i gambi dal mazzetto di prezzemolo in modo da ricavare solamente le foglie. METTERE sul fuoco una capace padella con i bordi alti con dentro una quantità d’acqua tale da poter ricoprire la pasta, aggiungere gli spicchi d’aglio schiacciati ma ancora incamiciati e il peperoncino a pezzetti privato dei semini e delle nervature bianche interne. Lasciar bollire qualche minuto e poi calare gli spaghetti nell’infusione ottenuta, facendo attenzione che non si attacchino fra di loro. NEL FRATTEMPO mettere in un’altra casseruolina dell’altra acqua e far scaldare sul fuoco. Versare l’olio extravergine d’oliva in un pentolino e friggere le foglie di prezzemolo, poche alla volta, a 140° in modo che rimangano belle verdi (una temperatura più alta o più bassa le farebbe diventare marroni), tirarle su con la schiumarola e farle scolare su carta da cucina. A 5-6 minuti dalla cottura (il tempo totale occorrente è 18 minuti) iniziare a mantecare la pasta. Se l’acqua si dovesse asciugare troppo presto, aggiungerne un po’ dalla casseruolina precedentemente messa sul fuoco. AGGIUNGERE l’olio extravergine d’oliva e il sale e procedere con la mantecatura finchè la pasta è pronta. PRESENTAZIONE. Con l’aiuto di forchettone e mestolo posizionare in ciascun piatto fondo una porzione di spaghetti, mettere sopra una manciata di foglie di prezzemolo fritte e servire.”

Pagg. 163-166