Giovanni Fabbri & il suo laboratorio di Pasta Artigianale

Stagione che vai, Toscana che trovi. Toscana. Almanacco di eventi & specialità – Firenze, 2012 (Qui scaricare l’articolo originale)

  Trascrizione dell’articolo : Dal 1893 Fabbri è ai vertici della produzione pastaia artigianale e ancora oggi si serve di tecniche e metodi che ai più parevano dimenticati per garantire un prodotto di altissimo livello. Condotto da Giovanni Fabbri, rappresentante della quarta generazione della famiglia Fabbri, il Pastificio produce non più di 10 quintali di pasta al giorno, dopo un procedimento ancora artigianale, che vede l’impiego di macchinari risalenti agli anni ’50 che lavorano a una temperatura media di 35° con un’umidità dell’80-85 per cento, e una fase di essicazione graduale in apposte celle di almeno 3-5 giorni che preserva l’amido della pasta, essenziale per la protezione dell’intestino. Per Giovanni, e noi siamo super d’accordo, la versione migliore per assaporare la pasta è con un filo d’olio extra vergine d’oliva e una spolverata di formaggio.  Prodotti di punta del Pastificio Fabbri, che realizza paste di semola di grano duro, di semolato e integrali, tutte trafilate o stampate al bronzo, sono le pappardelle di San Lorenzo, tipiche della tradizionale festa del 10 agosto, gli stracci, ossia i resti che al termine di questa festa erano strappati dalle pappardelle che adornavano la statua del Santo, e gli spaghettoni. Pagg. 252-253