È uno dei formati più fini della famiglia delle bavette, chiamate anche “bavettine” o “tagliatelline”. I formati più grossi includono le trenette liguri e le fettucce romane.

 Disponiamo di poche informazioni su questo formato a forma di piccola lingua ed in particolare sulla sua data d’apparizione nel mondo della pasta. I principali dizionari e opere culinarie rimangono silenziosi fino al XIX secolo quando lo scrittore toscano Pietro Fanfani propone una definizione delle baverine, che “si dicono anche bavette”: “specie di paste da minestra in fila lunghe e sottili” (Vocabolario dell’Uso Toscano, 1863).

In ogni caso, le linguine si sono affermate come uno dei formati imprescindibili nel mondo della pasta e sono prodotte in quasi tutti i pastifici d’Italia.

Ideale con

Le linguine sono tradizionalmente abbinate a sughi delicati a base di erbe aromatiche come il famoso pesto alla genovese o al pesce con frutti di mare. Si accompagnano anche bene con una besciamella leggera, aromatizzata con limone, zafferano e zenzero.