Fanno parte della grande famiglia delle penne. Di sfoglia fine o rigate, i formati più grossi si chiamano “pennoni” mentre i più piccoli si possono trovare sotto il nome “pennettine” o “mezze penne” (penna tagliata in due).

Questo tipo di pasta è direttamente legata alla forma della penna stilografica in uso fino agli anni ’50. La pasta chiamata “penne” è nata nel 1865 a San Martino d’Albaro (Genova), dove il pastaio genovese Giovanni Battista Capurro ha brevettato una macchina capace di tagliare uniformemente la pasta in diagonale in pezzi da 3 a 5 cm senza schiacciare le punte. Questa innovazione rappresentò un passo decisivo verso lo sviluppo delle moderne tecniche di pastificazione.

Ideale con

Le Mezze Penne sono ottime per sughi leggeri come una semplice pomarola fresca o anche con condimenti a base di ragù bianco o di pesce.